Sezioni

7 Giugno 2023 home

Abruzzo Popolare

Sito di informazione quotidiana: politica, cronaca, economia, ambiente, sport, piccoli Comuni, editoriali e rubriche

FESTA NAZIONALE DELLO SPORT Scolastico un successo strepitoso

Pioggia di consensi e lodi da tutte le delegazioni per l’organizzazione. In questa edizione hanno vinto soprattutto la scuola, lo sport e la solidarietà

Roseto degli Abruzzi, 26 maggio 2023. Suggestiva e toccante la cerimonia di chiusura della Festa Nazionale dello Sport Scolastico. Con lo spegnimento della fiaccola olimpica, ordinata dal Coordinatore Regionale di Educazione Fisica Abruzzo, Antonello Passacantando, è stata scritta la parola fine sulla manifestazione. Nel pomeriggio dei saluti, mai tanto sentiti e sinceri, tutto è cominciato con la Festa delle Regioni.  Uno scambio, che non è stato limitato ai soli prodotti tipici delle varie regioni ma, soprattutto, ad una vera osmosi di conoscenze ed emozioni in grado di abbattere pregiudizi e stupide divisioni. Qui, sport e scuola hanno trovato la giusta coniugazione per pensare e guardare al futuro con più ottimismo.

Nel corso della cerimonia di premiazione, le diverse autorità presenti, a cominciare dal sindaco di Roseto, Mario Nugnes, all’assessore allo sport, Annalisa D’Elpidio, senza dimenticare, Alessandra Berghella, vicepresidente regionale del Coni, hanno consegnato coppe, targhe, medaglie e trofei ai vincitori. Particolarmente apprezzata e applaudita la presenza di due mostri sacri del Rugby nazionale come Antonio Colella e Francesco Grosso che hanno seguito con particolare attenzione tutte le gare della palla ovale.

Il Trofeo delle regioni è andato alla LOMBARDIA. Grande attenzione è stata riservata, invece, al fair-play. Il primo premio è andato all’EMILIA ROMAGNA mentre, questi sono i vincitori nelle singole discipline:

Maschi

•             BASEBALL: Nicola Mottola, Umbria

•             BASKET 3X3: Matteo Enze, Toscana

•             CANOTTAGGIO: Greta Mugnano, Molise

•             PALLAVOLO: Andrea Nannini, Emilia-Romagna

•             RUGBY 5: Luigi Lubes, Puglia

•             VELA: Vincenzo Nomade, Campania

•             TENNIS TAVOLO: Lorenzo Tani, Toscana

•             DANZA SPORTIVA: Alberto Scardapane, Campania

Femmine

•             BASEBALL: Martina Mariotti, Toscana

•             BASKET 3X3: Anna Sablico, Marche

•             CANOTTAGGIO: Nicolas Marzoli, Friuli-Venezia Giulia

•             PALLAVOLO: Ginevra Galliano, Piemonte

•             RUGBY 5: Ilaria Carnessale, Abruzzo

•             VELA: Claudia D’Abbono, Liguria

•             TENNIS TAVOLO: Caterina Borini, Marche

•             DANZA SPORTIVA I Grado: Sara Fardella, Puglia

Il Sindaco di Roseto degli Abruzzi, Mario Nugnes, nel porgere il saluto di commiato alle delegazioni partecipanti, ha sottolineato: “Il momento conclusivo di un evento accogliente sulla riviera teramana va goduto fino all’ultimo. Il ringraziamento va al Ministero, al CONI, a tutto il mondo scolastico che vi ha mandato in missione sportiva. Roseto, come gli altri comuni della costa, ha cercato di farsi trovare pronto nei suoi impianti, nelle proprie strutture turistiche ricettive. Siamo davvero onorati di avervi qui”, ha concluso Nugnes”, grazie all’amico Antonello Passacantando, Coordinatore educazione fisica Abruzzo, un organizzatore di eventi che sa guardare oltre, che ha creato questa rete sul territorio in grado di generare una manifestazione incredibile”.

Della riuscita e della bontà del lavoro svolto in maniera schiacciante, come sempre le prove.  Gli attestati di stima e gradimento arrivano copiose sulle varie chat WhatsApp a cui accedono tutte le delegazioni partecipanti, dai professori ai ragazzi. Dal Friuli-Venezia Giulia si lasciano andare all’emozione: “Anche tornando a casa vi porteremo nel cuore” e ancora: “È stato tutto meravigliosamente bello. Grazie di cuore”. Dal canottaggio: “Una bellissima esperienza formativa e socializzante per tutti, complimenti soprattutto all’organizzazione”.

Tanti i complimenti destinati al gruppo di Antonello Passacantando e a tutto lo staff oberato di lavoro, in questi giorni di frenetiche attività organizzative: “Manifestazione e organizzazione stupenda e impeccabile”. Dal Lazio arrivano anche gli auguri a tutti gli studenti e giovani atleti in erba: “Esperienza strepitosa, unica. I ragazzi impagabili. Questa festa ha lasciato un segno indelebile emozionante e di crescita, per me come docente e persona ma soprattutto per i ragazzi. Vi auguro una carriera sempre più entusiasmante e di rivederci presto” e ancora: “Lavoro preziosissimo ed esperienza indimenticabile. Grazie a tutte le persone che hanno lavorato, stanno lavorando e lavoreranno ancora un po’, per realizzare queste bellissime giornate di sport”. Dalla rappresentativa del tennis tavolo: “Un abbraccio a tutti e buon rientro. Settimana indimenticabile. Grazie a tutti e soprattutto alle nostre colleghe organizzatrici che sono state super!”. E del baseball. “Ciao a tutti, come organizzatori del settore gare baseball5 FIBS volevamo ringraziarvi e complimentarci con tutti voi, per l’entusiasmo con cui i ragazzi hanno giocato in campo, per il modo in cui i docenti hanno approcciato e gestito la parte agonistica e per il supporto e la collaborazione fornite da Stefania, Roberta e il MIM tutto”. Dalla danza sportiva: “Un ringraziamento ad Ada per l’ottima organizzazione ed ospitalità ed un abbraccio forte a tutti voi, compreso i vostri alunni e alunne. Questa festa ha lasciato un segno indelebile emozionante e di crescita, per me come docente e persona ma soprattutto per i ragazzi. Vi auguro una carriera sempre più entusiasmante e di arrivederci a presto. Baci. Dalle delegazioni cha hanno disputato le gare di canottaggio: “Mi sono organizzato per il viaggio. Fino ai confini della Puglia penserò a voi e ai fantastici momenti vissuti in questi giorni, poi, una volta entrati in Puglia scusatemi, ma devo necessariamente tornare a pensare a mia moglie…”. E ancora: “È stato veramente bello. Vi porterò nel cuore. Quest’anno le colleghe dell’Abruzzo e della Basilicata si sono aggiudicate la palma d’oro perché hanno fatto le lavatrici. Il prossimo anno ci impegneremo per portare la palma d’oro al Nord…”. Teneramente giuliano: “Io ho ancora un po’ di tempo per pensare a voi, Trieste è lontana!! E poi anche lì vi porterò nel CUORE…”. E, per essere più chiari: “Grande gruppo, stamattina che sono salita sull’autobus della mia regione, mi sembravano tanti sconosciuti. Mancate voi e soprattutto manca lo stacchetto (musicale Mon amour di Annalisa ndr)

Infine, un pensiero va anche alla sportività messa dai ragazzi direttamente sul campo, atleti molto giovani, che sul rispetto e sulla lealtà hanno idee chiarissime: “C’è stato tanto Fair-Play in campo tra i ragazzi. Sono stati loro i pilastri della manifestazione. Complimenti a tutti”.

image_pdfimage_print

About Post Author