Sezioni

Maggio 2022
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

9 Dicembre 2022 home

Abruzzo Popolare

Sito di informazione quotidiana: politica, cronaca, economia, ambiente, sport, piccoli Comuni, editoriali e rubriche

GIOCHI INCLUSIVI E SOSTENIBILI. Nei parchi vi via Amiterno e via Saline

Maretti e De Luca: “Un’opera di rinascita e messa in sicurezza delle nostre aree verdi”.

Chieti, 28 maggio 2022. Installati nuovi giochi inclusivi e sostenibili nei parchi di via Amiterno di Chieti Scalo e via Saline a Brecciarola, si tratta di un’azione finanziata dalle risorse del Fondo per le Politiche della Famiglia, su istanza della Consigliera delegata Valentina De Luca e resa possibile dall’assessorato all’Innovazione Sociale. Tutte le strutture installate, rispettano i CAM, criteri ambientali minimi, sono studiate per essere sicure e durature, comprendono sia giochi inclusivi che permettono a tutti i bambini di divertirsi sia plastic – free cioè presentano una percentuale di materiali plastici inferiore all’1% del peso totale della struttura.

“Si tratta di un piccolo intervento che migliora la vivibilità e l’inclusività dei nostri parchi – così il sindaco Diego Ferrara – Ringrazio chi si è prodigato e invito la città a prendersene cura, sia perché sono giochi destinati anche a utenti vulerabili, sia perché sono sostenibili e hanno bisogno di essere protetti e difesi da ogni atto di vandalismo e ammaloramento, perché sono di tutti”.

“Da tempo era necessario migliorare la situazione dei parchi con interventi di manutenzione e installazione di giochi nuovi, inclusivi e sostenibili –  dice la consigliera delegata alle Politiche per la famiglia Valentina De Luca – lo abbiamo fatto utilizzando le risorse a disposizione, perché ora più che mai l’attività di socializzazione all’aria aperta è fondamentale per i bambini dopo il periodo di restrizioni avuto durante la pandemia. I bambini e le bambine hanno sempre più bisogno di luoghi sicuri dove poter condividere il tempo con la famiglia e i coetanei. Così l’Amministrazione ha avviato quest’opera di riqualificazione con le risorse che dovevano essere impegnate entro il 31 dicembre 2021, trovando supporto anche nella Onlus Diritti Diretti, che ringraziamo, per aver donato una parte del nuovo tappeto antitrauma per il Parco di Brecciarola”

“È stato un lavoro lungo e impegnativo che mette insieme attenzione e testardaggine di molti, da quelle della consigliera De Luca, alla collaborazione degli Assessori Chiara Zappalorto e Stefano Rispoli – così l’Assessore Mara Maretti – Per poter essere un comune inclusivo e accogliente, a misura di bambini e famiglie è importante realizzare, quando se ne ha la possibilità, anche queste piccole azioni che contribuiscono sia al benessere dei cittadini che dell’ambiente. Nonostante le difficoltà e le emergenze continue del nostro Comune, possiamo dire che per noi questo intervento è un primo tassello di una progettualità più ampia che è nostra intenzione sviluppare e portare avanti negli anni”.

I nuovi giochi.

Nel parco di via Amiterno sono stati installati: un’altalena per il gioco di gruppo, ideale per la socializzazione, il cui cestone può contenere 3-4 bambini ed è adatta anche ai bambini con disabilità; una torretta a forma di albero per i bambini più piccoli, con una piattaforma che consente lo stanziamento di più bambini contemporaneamente e con uno scivolo composto da due piste affiancate che favoriscono la condivisione e l’inclusione nelle fasi di gioco; una struttura a doppia arrampicata ideale per il gioco e la ginnastica per bambini dai 5 ai 12 anni; un gruppo d’arredo costituito da un tavolo con panchine incorporate e una panca con schienale; una fontana semplice in legno con rubinetto a pulsante automatico. A breve sarà anche ripristinato l’impianto elettrico per l’accensione dei lampioni e dei fari sul campetto da basket.

Nel parco in via Saline, zona Brecciarola, dopo aver rimosso la vecchia struttura, è stata installata una torre composta da due piani di gioco con scivolo; una giostra inclusiva a forma di fiore con un sedile più lungo dotato di maniglione che funge da schienale che favorisce l’accesso e lo stazionamento ad utenti con mobilità ridotta; una struttura statica per il gioco collettivo e la socializzazione dei bambini costituita da un grande tunnel sollevato da terra, che per la sua robustezza può essere usata anche come arrampicata dai più piccoli.

image_pdfimage_print

About Post Author