Sezioni

Giugno 2022
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

8 Dicembre 2022 home

Abruzzo Popolare

Sito di informazione quotidiana: politica, cronaca, economia, ambiente, sport, piccoli Comuni, editoriali e rubriche

IL GIARDINO CHE VORREI, uno spazio verde per i bambini

Nel pomeriggio di ieri il taglio del nastro

Paglieta, 7 giugno 2022. Il giardino che vorrei: un’area verde antistante la scuola dell’infanzia Piano La Barca, è stata trasformata in un accogliente parco, tra colori e messa a dimora di una siepe. Nel pomeriggio di ieri , con inizio alle 15:00, per il taglio del nastro è intervenuto  il sindaco di Paglieta, avv. Ernesto Graziani. All’inaugurazione del giardino scolastico, in rappresentanza dell’Amministrazione comunale, presenti l’assessore all’urbanistica e edilizia, ing. Michele Di Florio e l’assessore all’istruzione, Marisa Aquilante, per la scuola, la dirigente scolastica dell’Istituto Comprensivo “B. Croce” di Paglieta, la prof.ssa Lara Di Luigi, le insegnanti e genitori degli alunni. Incontenibile la felicità dei   bambini del plesso dell’infanzia di Piano La Barca.

Preziosa la collaborazione delle mamme e dei  papà dei bimbi, che  in stretta  collaborazione con il  Comune di Paglieta hanno  eseguito importanti lavori per rendere funzionale l’area: gli alunni hanno pitturato, sotto lo sguardo vigile  degli adulti, una panchina con i colori dell’arcobaleno, mentre verniciato  di blu dei bancali, che ora fungono da tavoli.  I bimbi hanno creato diversi lavoretti, decorato alberi, che ora  fanno bella mostra nel nuovo “giardino scolastico”. L’inaugurazione dell’area verde, avvenuta unitamente con Legambiente Abruzzo, è stata organizzata ieri, lunedì,  proprio per festeggiare la giornata “orti in festa”.

«Per la gioia degli  alunni della scuola dell’infanzia di Piano La Barca di Paglieta »,  ha dichiarato il sindaco di Paglieta, avv. Ernesto Graziani,  «da lunedì 6 scorso, nello spazio retrostante l’edificio scolastico,  c’è una nuova e bella realtà dedicata a loro: un punto d’incontro dove poter   trascorrere momenti  di divertimento, di intrattenimento, eseguire dei  laboratori didattici da svolgere all’aperto, durante le ore  meno calde del  giorno. Dal canto mio»,  aggiunge Graziani, « nel complimentarmi con le docenti, genitori e alunni, per la  lodevole iniziativa concretizzata con grande impegno, insieme agli amministratori comunali mi impegnerò a rendere più fruibile il “Giardino che vorrei”, con l’abbellimento di piante e fiori, oltre che dotare lo spazio di qualche gioco».

image_pdfimage_print

About Post Author