Sezioni

Giugno 2022
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

27 Novembre 2022 home

Abruzzo Popolare

Sito di informazione quotidiana: politica, cronaca, economia, ambiente, sport, piccoli Comuni, editoriali e rubriche

NOTTURNA CITTÀ DI CHIETI di sabato 11 giugno

Tutto pronto per la ventiduesima edizione della gara podistica nazionale

Nuovo inizio di solidarietà e inclusione: tessere speciali per far gareggiare i giovani atleti ucraini presenti in città, fondi per il Centro di Radioterapia oncologica teatino.

Chieti, 8 giugno 2022. Si svolgerà sabato 11 giugno la ventiduesima edizione della gara podistica nazionale “Notturna Città di Chieti” organizzata dalla Us Acli Marathon, con il patrocinio del Comune di Chieti e Regione e la piena sinergia con Coni, UISP Abruzzo, Università d’Annunzio, Istituto di Radioterapia oncologica di Chieti, associazione Il Tratturo-una strada per la vita, l’associazione di protezione civile Nucleo Operativo Teate, fra gli altri. Stamane la presentazione della maratona a Palazzetto dei Veneziani con il sindaco Diego Ferrara, l’assessore allo Sport Manuel Pantalone, Giulio Totaro Presidente provinciale US ACLI, Massimiliano Milozzi per il Coni, nonché sostenitori e tutti gli altri motori organizzativi.  Quest’anno sarà inoltre presente un gazebo dell’Associazione Onlus “Il Tratturo”: Una strada per la Vita” a sostegno del reparto di Radioterapia Oncologica dell’Ospedale di Chieti, diretto dal Professore Domenico Genovesi con l’obiettivo di abbattere le lunghe liste di attesa, per poter curare anche i piccoli pazienti e sostenere le famiglie nell’affrontare problemi e i disagi.

“Annuncio ufficialmente la mia partecipazione a questa gara bella, solidale e inclusiva – così il sindaco Diego Ferrara – mi piace questo clima, perché lo sport è festa, ma anche crescita culturale e mentale, perché sappiamo che i ragazzi che praticano sport crescono meglio anche dal punto di vista civico. La Maratona notturna è un classico arrivato a livelli importanti di partecipazione, fiore all’occhiello delle manifestazioni sportive di Chieti. Mi piace qui anche ricordare il dottor Sandro Angeloni al quale è dedicata, che faceva parte delle figure importanti per la città alle quali è sempre bene dare un tributo di memoria e affetto. Ringrazio tutti i motori di questo evento, dal NOT della protezione civile alle associazioni solidali e il professor Genovesi”.

“Lo sport “corre” come veicolo di sana aggregazione sociale, ma anche di ripresa post pandemica e oggi è possibile tornare a praticarlo senza più prescrizioni di emergenza con il viatico della ripartenza – così l’assessore allo Sport Manuel Pantalone – La maratona Notturna è un elemento caratterizzante della nostra città, che coniuga allo sport anche le bellezze teatine e arricchisce ed eleva il ricco cartellone degli eventi sportivi di giugno, reso possibile dalla sinergia con tutta la realtà associativa della città e di settore. Una manifestazione che coniuga ai suoi scopi anche memoria e solidarietà e siamo certi che sarà un evento partecipato e con grande seguito”.

“Sono molto grato di portare il saluto dell’Università a questa iniziativa molto bella sia come attività, sia come best practice – dice Andrea Lombardinilo per il Crad dell’Università d’Annunzio – È sempre un piacere esser voce di una comunità accademica che dà il meglio di sé quando è chiamata a palesare un senso di solidarietà importante. Mi piace ricordare che questa iniziativa fa parte di un ciclo di iniziative che annoverano momenti di aggregazione sia popolare, sia scientifica, che solidale, come la ventiduesima edizione della Notturna che sosterrà il Centro oncologico, diretto dal professor Domenico Genovesi Saluto e l’associazione Il Tratturo che supporta le famiglie”.

“Saremo presenti come Reparto di radioterapia oncologica – così il professor Domenico Genovesi, responsabile del centro teatino – ringrazio di cuore l’associazione ACLI Marathon Chieti che ha il privilegio di dedicare questa edizione all’associazione che supporta la terapia oncologica dal 2009, l’associazione Il Tratturo e il reparto. Sono soddisfatto, contento ed emozionato, perché questo è il primo evento che vuole accompagnare un mese che suggellerà il cinquantesimo anniversario del Centro, che nasce nel 72 come terzo in Italia. Abbiamo voluto cercare di entrare nel tessuto associativo della città di Chieti per condividere questo importante traguardo, fatto di passaggi di rilievo ma che dovrà varcare nuovi traguardi per assicurare le migliori cure a tutti sia in campo oncologico per gli adulti che per la parte pediatrica. Ci saranno diversi eventi che condivideremo con la città, ringrazio il sindaco che ci ha accompagnato e ha benedetto la nascita del nuovo direttivo a dicembre e tutta l’Amministrazione che raccoglie ogni istanza che ci riguarda. Sarà un anno importante anche per una rinascita della terapia oncologica, non solo per il ripristino del secondo macchinario ma anche per il raddoppio delle macchine di trattamento, di cui una sarà dedicata ai bambini. Cominceremo sabato correndo, perché vogliamo andare di corsa verso le prossime tappe e ringrazio gli organizzatori storici per la sinergia creata con noi, nel ricordo del dottor Sandro Angeloni”.

“Mi commuovo nel vedere i giovani atleti ucraini che abbiamo ospitato perché hanno dovuto lasciare alle spalle il loro paese – così Giulio Totaro, presidente dell’associazione ACLI – noi siamo disponibili a dare loro la tessera per farli correre sabato nella Maratona e diventarne parte integrante. Abbiamo una gara che compie 22 anni, un traguardo importante perché lo sport crea socialità e mette insieme le persone e ci fa sentire amici. Come presidenza provinciale siamo molto grati al circolo Marathon perché è un circolo vivo e abbiamo anche pensato di dargli oggi una benemerenza e un riconoscimento nell’ambito del nostro Premio Bearzot. Chieti mi ha positivamente sorpreso perché c’è un’Amministrazione mette a disposizione delle associazioni degli spazi e lavora con esse alla riuscita degli eventi”.

“Porto il saluto della presidenza regionale CONI che ci tiene molto ad essere voce di una ripartenza piena dello sport teatino e provinciale – così Massimiliano Pitozzi Coni Chieti – sicuramente è una manifestazione che abbraccia tante generazioni e vendere tanta passione andare in onda, è un elemento importante. Fare una manifestazione così non è facile, farla a Chieti è un onore e sono certo che la città e il territorio sapranno dare una risposta importante”.

“Le gare giovanili si faranno interamente dentro la Villa e in massima sicurezza – illustra Pietro Perrucci, motore organizzativo – IL Percorso è stato rinnovato, la partenza e l’arrivo saranno disposti alla Villa comunale e si compiranno quattro giri, ciascuno di 2,4 km e per un totale di 9,6km, passando attraverso viale IV Novembre, Trinità, Corso Marrucino, via Vicentini, Piazza dei Templi Romani, via Priscilla, via Ravizza, via Porta Napoli, via Pianel, via Ricci e di nuovo Villa comunale, quindi percorso meno impegnativo degli scorsi anni.  Ci sarà inoltre la passeggiata della salute, istituita ormai da 20 anni, il cui percorso è di 2,4 km, organizzato come momento di prevenzione. Per tutti i partecipanti ci sarà un premio di partecipazione, oltre ai tre premi ad estrazione i cui trofei saranno offerti dall’università Gabriele D’Annunzio Chieti-Pescara.  Abbiamo già due atleti marocchini iscritti, puntiamo sia sulla qualità che sulla quantità della corsa a cui stiamo lavorando, ci auguriamo che la partecipazione riprenda come gli anni ante covid. La presenza di un’atleta affetta da sclerosi multipla rimarcherà il valore inclusivo della gara e quella dei ragazzi ucraini che fanno sport nello stadio del nuoto comunale saranno testimonial di solidarietà, con la speranza che per la Notturna arrivi un nuovo inizio”.

image_pdfimage_print

About Post Author