Sezioni

Giugno 2022
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

7 Dicembre 2022 home

Abruzzo Popolare

Sito di informazione quotidiana: politica, cronaca, economia, ambiente, sport, piccoli Comuni, editoriali e rubriche

UN ABRUZZESE SUL GRADINO più alto della Giraglia

Lisa R vince in overall una delle più importanti regate d’altura del Mediterraneo

Pescara, 18 giugno 2022. Lisa R, il Ker 46 di Giovanni Di Vincenzo imprenditore di Pescara (Circolo Velico La Scuffia), ha vinto la Rolex Giraglia 2022, la regina delle regate del Mediterraneo, classificandosi prima in overall.

Lisa R, 14 metri, è la super barca dell’imprenditore abruzzese che ha voluto nel suo equipaggio professionisti e giovani atleti per lo più abruzzesi appassionati della vela, cresciuti sportivamente a Pescara.

La Giraglia è la più classica delle lunghe, ossia 240 miglia sulla rotta Saint Tropez-Giraglia Genova, regata nella quale erano iscritte quest’anno ben 164 barche. Un risultato storico per la vela abruzzese e pescarese in particolare.

Oltre a Gianni Di Vincenzo in barca anche Matteo Pagliuca, che gestisce la prua di Lisa R, e poi Ugo Arlini di Pescara, Francesco Murillo di Vasto e Piero Riccetti di Lanciano. Nella Giraglia di quest’anno i dettagli hanno fatto la differenza, con condizioni meteo marine particolari: salti di vento e soprattutto bonaccia. Lisa R, varata nel 2015, è un bolide da regate lunghe ottimizzato in ogni dettaglio: progettato da Jason Ker, mago delle carene veloci (già progettista in Coppa America di Shosholosa).

L’imbarcazione Lisa si chiama così per la passione in casa Di Vincenzo per i fumetti dei Simpson , popolare serie TV americana. La piccola Lisa Simpson troneggia sullo spinnaker, e anche le precedenti barche dell’imprenditore pescarese (prima un X-41 e poi un Reichel-Pugh 45) portavano lo stesso nome. L’equipaggio vincente: Gianni Di Vincenzo, Francesco Bertone, Marcel Korte, Giacono Santinelli, Ugo Arlini, Guglielmo Giordano, Simone Malagugini, Francesco Murillo, Nikolai Kornev, Fabio De Simoni, Matteo Pagliuca, Piero Riccetti, Christian Buck.

image_pdfimage_print

About Post Author