Sezioni

Dicembre 2022
L M M G V S D
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031  

6 Febbraio 2023 home

Abruzzo Popolare

Sito di informazione quotidiana: politica, cronaca, economia, ambiente, sport, piccoli Comuni, editoriali e rubriche

SICUREZZA ponte sul fiume Fino

Il Genio Civile accerta le criticità segnalate ad ottobre e dispone un primo intervento d’urgenza

Pescara, 21 dicembre 2022. Lo scorso 12 ottobre mi ero recato sulla strada provinciale Collecorvino – Picciano – Sant’Agnello per effettuare un sopralluogo in compagnia di Mario Di Marco e Tonino Di Giacomo, del circolo PD di Picciano, i quali avevano raccolto le sollecitazioni di alcuni residenti preoccupati per il deterioramento dei gabbioni impiegati per la protezione delle sponde fluviali e i rischi derivanti, in caso di piena, per il ponte che attraversa il fiume Fino, su cui transita ogni giorno un numero ingente di auto e mezzi del trasporto pubblico. I lavori eseguiti negli anni ’90, infatti, sono ormai un lontano ricordo, per cui è necessario – come è evidente anche ad occhio nudo – intanto un immediato primo intervento di messa in sicurezza, e poi un secondo più ampio e strutturale per risolvere più efficacemente la questione. Per questo il giorno successivo, il 13 ottobre, avevo inviato una missiva al Servizio Genio Civile della Regione Abruzzo per richiedere un’accurata ispezione in loco.

Stamane mi è pervenuta la risposta dei responsabili del Servizio, gli ing. Vittorio Di Biase, Nicola Di Battista e Francesco Campitiello – che ringrazio per la tempestiva attività di verifica svolta -, i quali riferiscono di aver accertato le criticità idrauliche da noi segnalate e di aver richiesto ed ottenuto un finanziamento di 125mila euro per provvedere, già ad inizio 2023, all’esecuzione dei primi lavori di messa in sicurezza. Operazioni di cui seguiremo attentamente lo svolgimento in quanto è stato riconosciuto il «carattere d’urgenza».

Accogliamo inoltre con soddisfazione la previsione di un più strutturale intervento risolutivo – che prevede: la rimozione del materiale depositato al fine di rettificare l’asta fluviale nel tratto in esame; la pulizia e riprofilatura delle sponde fluviali e la realizzazione di opere di protezione – inserito all’interno del Programma Regionale Triennale delle opere idrauliche 2023/2025 in corso di approvazione. Vigileremo anche sull’attuazione di questo secondo intervento, affinché si possa definitivamente porre rimedio alle criticità che interessano da tempo l’area e l’infrastruttura.

Antonio Blasioli

Consigliere Regionale

image_pdfimage_print

About Post Author