Sezioni

Novembre 2023
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

5 Marzo 2024 home

Abruzzo Popolare

Sito di informazione quotidiana: politica, cronaca, economia, ambiente, sport, piccoli Comuni, editoriali e rubriche

TRA STORIA, TRADIZIONE E TERRITORIO

Torna la grande Fiera di Sant’Andrea

Luco dei Marsi, 29 novembre 2023. Un felice viaggio tra storia e tradizione, alla scoperta, e riscoperta, di profumi, sapori e prodotti del territorio, tipici e di nicchia, accanto a prodotti florovivaistici, tessili, manufatti artistici e artigianato. É quello che si rinnoverà domani, 30 novembre, a Luco dei Marsi, dove la storica Fiera di Sant’Andrea, dalle prime ore del mattino fino a sera, tornerà ad animare il cuore della cittadina con allestimenti che si snoderanno tra  piazza Umberto I, Corso Vittorio Emanuele e piazza Sant’Antonio.

Decine gli espositori che giungeranno da diverse aree d’Abruzzo e dalle regioni limitrofe, e che proporranno, tra l’altro, mieli, formaggi, salumi, dolci e prodotti tipici dell’enogastronomia abruzzese e non solo, in un tripudio di sapori e piacevoli scoperte che non manca mai di appassionare la sempre vasta schiera dei partecipanti. Presenti, tra i banchi della Fiera, anche speciali postazioni organizzate da Comitati e Associazioni cittadine.

Anche in questa edizione, come avvenuto negli ultimi anni, sarà allestito lo spazio artistico e solidale, ospitato, per l’occasione, nelle sale della nuova cucina sociale del Comune, al piano terra dell’ex municipio, in piazza Umberto I; protagonisti dello spazio socioculturale, gli artisti Adele Di Giamberardino e Francesco Paris, del Gruppo artistico Marsarte, che devolveranno in beneficenza il ricavato della vendita delle opere esposte.

 “É un appuntamento dal cuore antico e tra quelli più attesi e sentiti”, spiega la sindaca Marivera De Rosa, “Si tratta di un evento che porta in sé i tratti delle nostre origini e dei cambiamenti che ha vissuto la nostra Comunità, dal tempo in cui la Fiera vedeva l’esposizione e la vendita di animali da allevamento o da impiego nei campi fino a oggi, con la crescente e rinnovata attenzione ai prodotti del territorio e dell’artigianato, e che lungo i decenni ha mantenuto anche il suo forte e prezioso carattere sociale, da qualche anno espresso anche attraverso la forte adesione alle iniziative solidali che promuoviamo. Invito tutti a partecipare”.

image_pdfimage_print

About Post Author