Sezioni

Maggio 2022
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

9 Dicembre 2022 home

Abruzzo Popolare

Sito di informazione quotidiana: politica, cronaca, economia, ambiente, sport, piccoli Comuni, editoriali e rubriche

IL TURISMO LA NOSTRA RICCHEZZA. Cocciola convoca i suoi 111 candidati

Comunali Ortona. Cocciola: Castiglione ha ignorato il settore e perso fondi preziosi

Ortona, 16 maggio 2022. Non si era mai visto a Ortona un comizio al Lido Saraceni, tra la spiaggia, i circoli nautici e la ciclabile della via dei trabocchi. Lo hanno voluto il candidato sindaco Ilario Cocciola e i 111 candidati delle sette liste che lo sostengono (48 donne e 63 uomini) per rimarcare la centralità del turismo nell’economia della città, “mortificato dall’inerzia e dall’improvvisazione” dell’amministrazione Castiglione.

Per Cocciola il turismo è stato infatti uno dei settori più trascurato dal Comune. “Lo dicono i numeri”, ha spiegato il candidato sindaco. “A Vasto nel 2020 le presenze straniere sono state 50mila, a Francavilla 35mila, a Ortona 15 mila. Le stesse proporzioni troviamo se guardiamo alle presenze degli italiani. In sostanza non riusciamo ad attrarre turisti, perché il Comune non ha investito nel settore. Non è un caso se da 5 anni Ortona non riesce a prendere la Bandiera blu. Il Pnrr, il Piano di ripresa e resilienza, ha stanziato 6 miliardi per il turismo in Italia, il Comune di Ortona non ha preso un solo euro. I bandi vengono ignorati”. Eppure, ha detto Cocciola, Ortona avrebbe le potenzialità per diventare un’eccellenza del turismo regionale e non solo.  “Abbiamo un porto turistico con 300 barche, ne potremmo ospitare 600, ma non ci sono servizi. Non abbiamo banchine per i charter. Il porto non viene dragato. Il Piano demaniale marittimo è fermo. La ristorazione non viene incentivata. Siamo la porta della costa dei Trabocchi, ma non la sfruttiamo. C’è tutta la questione, ignorata, delle aree della Sangritana, che sono una risorsa importante per realizzare parcheggi e liberare la città dalle auto e per collegare con una ciclabile le nostre cantine alla costa. C’è la grande risorsa delle contrade, un vero volano turistico con la rete dei B&B che potrebbe essere implementata con i fondi del Pnrr per le case rurali. Ma tutto questo non viene fatto. Ma tutto questo noi faremo”, ha concluso Cocciola, invocando il cambiamento al governo della città.

“Dobbiamo credere che si può cambiare e volerlo il cambiamento” ha sintetizzato la candidata Laura Iubatti introducendo l’incontro. Nel corso del quale hanno parlato anche Giorgio Marchegiano e Gianluca Coletti. Marchegiano ha chiesto per il governo di Ortona un “salto di qualità, rimettendo al centro la competenza e l’ascolto dei cittadini: saremo i loro primi alleati”, ha rimarcato. Coletti ha insistito sui cattivi conti del Comune, e sulla crescita dell’indebitamento “nonostante l’aumento dei trasferimenti dello Stato” a fronte, ha sottolineato Coletti, “di una più forte carenza di servizi a tutti i livelli, dalle scuole all’assistenza sociale”. Le liste che sostengono Ilario Cocciola sono sette: Democratici per Ortona, Ortona popolare, Ortona coraggiosa, Il Faro, Ortona Cambia, Udc, Ortona Territorio.

image_pdfimage_print

About Post Author