Sezioni

Maggio 2022
L M M G V S D
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031  

8 Dicembre 2022 home

Abruzzo Popolare

Sito di informazione quotidiana: politica, cronaca, economia, ambiente, sport, piccoli Comuni, editoriali e rubriche

MINDAUGAS BACKUS  DIRIGE l’orchestra da camera di Klaipeda a san Giuseppe artigiano

L’Aquila, 16 Maggio 2022. I Solisti Aquilani presentano domani, martedì 17 Maggio, ore 18:00, nella Chiesa di San Giuseppe Artigiano all’Aquila, l’Orchestra da Camera Lituana di Klaipeda, diretta dal Maestro Mindaugas Backus. L’ingresso è libero. Il concerto si apre con l’opera del compositore francese di fine ‘800, George Bizet, Suite per orchestra d’archi (dal “Suites l’arlésienne” No. 1 e No. 2), proseguendo con un programma interamente dedicato alla musica contemporanea, con l’esecuzione dei seguenti brani: “Isabella dream” per violoncello e orchestra d’archi di Arvydas Malcys; “String quarter” No.2 (Šviesiam atminimui) di Faustas Latenas; “Palladio”, Allegretto / Largo / Vivace, di Karl Jenkins;“Twin Legends” per violoncello e orchestra d’archi di Roberto Molinelli e “Orawa” per orchestra d’archi di Wojciech Kilar.

Sin dalla sua fondazione nel 1992, la Klaipeda Chamber Orchestra (KCO) si compone di diciannove musicisti d’archi impegnata coerentemente verso l’arricchimento della scena musicale locale con le nuove tradizioni della musica orchestrale da concerto. L’Orchestra ha trovato sede permanente e supporto amministrativo nella Klaipėda Concert Hall. Nella programmazione degli eventi mira a stimolare e illuminare il pubblico attraverso performance dinamiche, caratterizzate da un ampio spaccato di stili e generi musicali attraverso le epoche. Lo stile artistico unico del KCO si distingue principalmente per il raffinato senso di orchestra autodiretta, che è stato raggiunto attraverso l’impegno a lungo termine dei suoi singoli membri. La sua crescita professionale e la qualità del suono sono sempre state nelle mani di archi di talento, a cominciare con il suo membro fondatore e primo direttore artistico, l’attuale violista principale, Liuda Kuraitienė. Una svolta più decisiva verso un nuovo livello di eccellenza e di espansione del repertorio è stata ideata dal violoncellista Mindaugas Bačkus, che ha assunto la carica di nuovo direttore artistico dell’Orchestra nel 2009. Un esperto orchestrale, musicista d’insieme e solista avventuroso, vede un’orchestra come “uno stile di vita, una filosofia del proprio rapporto con la musica, senso di comunità artistica”.

Presto il suo approccio lungimirante ha dato risultati di vasta portata: negli ultimi anni l’Orchestra ha seguito una serie di masterclass con esperti di musica barocca e ha iniziato ad esplorare il repertorio di musica antica; ma ha anche introdotto, nella musica classica, programmi non meno impegnativi, con un’ampia selezione di opere che spaziano dal XX al XXI secolo e con una forte attenzione alla musica contemporanea lituana. La KCO continua anche a raggiungere il pubblico giovane apparendo come ‘The Orchestra of Playful Music’ nella serie didattica della Klaipėda Concert Hall dove ha messo in mostra i migliori giovani talenti del paese, ha condiviso il palco con i personaggi di fantasia di storie per ragazzi in produzioni semi-teatrale e, ultimo ma non meno importante, ha accompagnato la gatta “pianista” di fama mondiale Nora nella prima mondiale dell’originale CATcerto (2009) composto e condotto da Mindaugas Piečaitis, che ha ricevuto una copertura mediatica di oltre quattro milioni di clic su Youtube e un premio, nel 2010, da Guinness World Records per essere il primo concerto mai scritto per un gatto.

Nel corso dei due decenni l’Orchestra è diventata un’esponente di spicco della vita culturale a Klaipėda e punta su impegni nazionali e internazionali. Ad oggi si è esibita in importanti festival musicali e sedi in Lituania, nonché in tournée internazionali in Germania, Polonia, Ucraina, Lettonia, Estonia, Finlandia, Italia, Svizzera e altrove.

Sia in casa che in tournée ha lavorato a fianco di una serie distinta di direttori e solisti, tra cui Saulius Sondeckis, Robertas Šerverikas, Donatas Katkus, Vytautas, Lukočius, Modestas Pitrėnas, Martynas Staškus, Mirga Gražinytė-Tyla, Giedrė Šlekytė, Kaspar Zehnder, Aleksandar Markovic, Dante Anzolini, Reinhard Goebel, Alexander Paley, Paul Badura-Skoda, David Geringas, Giovanni Sollima, Karine Georgian, Mike Svoboda, Petras Geniušas, Andrius Žlabys e MūzaRubackyte. Alcune di queste performance sono state incise sui dischi “The Perfect Harmony of Sounds” pubblicato dalla Klaipėda Concert Hall nel 2009 e “Resurrection of Mozart” pubblicato nel 2014.

Esecutore esuberante con grande presenza scenica e invidiabile versatilità in termini di stile e modalità di presentazione, Mindaugas Bačkus è stato riconosciuto come uno dei più illustri violoncellisti lituani sul palco dei concerti, in recital e come componente dinamica di ensemble da camera e orchestre. I suoi interessi musicali ad ampio raggio vengono continuamente rivelati nel suo repertorio, che comprende la musica classica occidentale per violoncello dal barocco al contemporaneo, nonché attraverso un’intensa esplorazione delle possibilità (elettro)acustiche, espressive e teatrali del suo strumento. Di lui la stampa lituana ha parlato di “eccellente musicista dalla mente non accademica che sperimenta coraggiosamente” facendo diventare Klaipeda una “capitale del violoncello infrangendo gli standard e costruendo una nuova immagine dello strumento nella mente del pubblico”. Il suo insaziabile desiderio di scoprire nuovi mondi del suono del violoncello ha prodotto finora molteplici collaborazioni con compositori viventi, musicisti jazz, ensemble di musica antica, compagnie teatrali e di danza. Nato a Vilnius in una famiglia di musicisti, Mindaugas Bačkus ha ricevuto tutti i livelli di formazione e istruzione musicale formale nella sua città natale, diplomandosi all’Accademia lituana di musica e teatro nel 1998 e ottenendo la licenza d’arte nel 2009. Ha proseguito gli studi di violoncello al Royal Northern College of Music di Manchester (1999-2001) con i violoncellisti di fama mondiale Ralph Kirshbaum e Karine Georgian, ottenendo un diploma di artista internazionale ed esibendosi come recitalist in Inghilterra e Scozia.

Suona il violoncello barocco e partecipa attivamente a progetti di musica antica come membro della Baltic States Baroque Orchestra e della Brevis Consort. Da solo e insieme al Chordos String Quartet (2003-2009) e al Disobedient Ensemble (dal 2006) ha eseguito opere del 20° e 21° secolo e le prime mondiali di nuovi brani lituani ai festival locali e anche all’estero (tra cui Norfolk Chamber Music Festival nel Connecticut, MaerzMusik a Berlino, Klangspuren a Schwaz, Upbeat in Svezia e Norvegia).

Ha anche affinato le sue tecniche e capacità di performance in numerose masterclass e stage in Germania, Olanda, Regno Unito e Stati Uniti con Anner Bylsma, Viola de Hoog, Tsojoshi Tsutsumi, David Geringas, tra molti altri. Parallelamente ha maturato esperienza come musicista d’orchestra, collaborando con la Kremerata Baltica, la Lithuanian Chamber Orchestra, la Vilnius Chamber Orchestra (1993‒1996) e la Lithuanian State Symphony Orchestra (1996‒2005, leader della sezione violoncelli dal 1998), e insegnante di violoncello (in particolare, come membro della facoltà dell’Accademia nazionale per gli scolari organizzata da Mstislav Rostropovich Charity and Support Foundation, dal 2007). Condivide le sue conoscenze ed esperienze con le giovani generazioni di violoncellisti al Conservatorio Stasys Šimkus (2010‒2014), Eduardas Balsys Gymnasium di Arti (2010-2014) e Facoltà di Klaipėda dell’Accademia lituana di musica e teatro (dal 2010). È stato anche invitato a tenere corsi di perfezionamento presso la Royal Irish Academy of Music (2014) e l’Akademia Muzyczna w Krakowi (2016), ed è stato membro della giuria del Concorso Internazionale Augusts Dombrovskis di Riga (2017). Insieme alla Klaipėda Chamber Orchestra ha girato il Murten Classics Festival, ha preso parte alle celebrazioni per l’anniversario di David Geringas alla Filarmonica di Berlino, si è esibito alla Tonhalle di Zurigo e alla Chiesa Temppeliaukio di Helsinki. Nel 2017 ha fondato l’International Cello Festival and Competition a Klaipėda, una settimana di concerti e gare di violoncello, che ha attirato oltre un centinaio di professionisti del violoncello e aspiranti giovani musicisti da tutto il mondo nella città portuale della Lituania occidentale. Quest’anno Bačkus tenta di organizzare la prima Accademia Internazionale di Violoncello a Klaipėda e continua a lavorare per portare la musica per violoncello dalle sale da concerto nei luoghi più inaspettati.

Nel corso degli anni si è esibito con una serie di musicisti di fama internazionale, tra cui David Geringas, Mirga Gražinytė-Tyla, Andres Mustonen, Mūza Rubackytė, Reinhard Goebel, Alexander Paley, Sven Helbig, Geir Draugsvoll, Kaspar Zehnder, Dmitry Sinkovsky così come alcuni dei più importanti artisti lituani.

image_pdfimage_print

About Post Author