Sezioni

Giugno 2022
L M M G V S D
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930  

1 Dicembre 2022 home

Abruzzo Popolare

Sito di informazione quotidiana: politica, cronaca, economia, ambiente, sport, piccoli Comuni, editoriali e rubriche

SOLO POSTI IN PIEDI. Educare oltre i banchi

Nella ludoteca comunale Il piccolo mondo

L’Aquila, 10 giugno 2022. Tre giorni di festa, all’insegna dell’allegria e della voglia di stare insieme. Tre giorni per salutarsi ma non per dirsi addio.

Solo posti in piedi. Educare oltre i banchi, il progetto che ha fatto nascere all’Aquila, nel settembre 2021, nel cuore del Parco del Sole, la ludoteca comunale Il piccolo mondo, giunge al termine. Ma la ludoteca, diventata in questi mesi un punto di riferimento per centinaia di famiglie, bambini e bambine, continuerà a funzionare, grazie al bando per la nuova gestione predisposto dall’amministrazione comunale.

Selezionato dall’impresa sociale Con i bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile e partito ufficialmente nell’autunno del 2018, Solo posti in piedi ha visto coinvolte nove associazioni culturali aquilane – Brucaliffo (associazione capofila); Bibliobus, Koinonia; Nati nelle Note; Atelier Kontempo’raneo; FabLab L’Aquila; MuBAQ Museo dei Bambini L’Aquila; Uisp Comitato provinciale L’Aquila; Esprit Film – e, in partnership, il Comune e l’Università dell’Aquila, gli istituti comprensivi Mazzini, Patini, Rodari, Carducci, Dante Alighieri e Paganica e la Fondazione Labos.

Il progetto ha visto susseguirsi centinaia di eventi, tra “incursioni” (lezioni a sorpresa nelle scuole), laboratori, open day, flash mob (come quello che, nel giugno del 2019, portò piazza Duomo quasi mille tra bambini e bambine, che insieme composero la grande scritta colorata Tutti per uno, una ludoteca per tutti), fino ad arrivare – dopo la forzata battuta d’arresto dovuta alla pandemia – al raggiungimento del traguardo finale: l’apertura, appunto, della ludoteca Il piccolo mondo, negli spazi dell’ex serra del Parco del Sole, donati dal Comune dell’Aquila.

In questi 9 mesi di vita, la ludoteca ha già superato le 500 iscrizioni e ha organizzato, sempre gratuitamente, centinaia di ore di attività: dai laboratori animati dalle associazioni che fanno parte del partenariato, al gioco libero, ore in cui i bambini e le bambine possono dare libero sfogo alla propria creatività divertendosi con i giochi messi a disposizione dagli operatori oppure proponendone di nuovi.

Il piccolo mondo è anche una realtà che dà lavoro a decine di persone: gli operatori coinvolti dall’apertura sono stati 24, ai quali si aggiungono anche 4 tirocinanti universitarie.

La festa finale in programma 10, 11 e 12 giugno nella ludoteca Il piccolo mondo, al Parco del Sole, prevede tre giornate all’insegna del gioco e del divertimento. All’interno e all’esterno della ludoteca saranno allestite, dagli operatori, varie aree gioco, con attività gratuite e aperte a tutti.

Non sono previste prenotazioni, ogni attività si ripeterà più volte nell’arco dell’orario previsto e avrà una durata di 15/20 minuti. Gli orari saranno il venerdì dalle 16 alle 20, il sabato dalle 11 alle 20 e la domenica dalle 10 alle 14. Ci sarà anche una mostra che ripercorrerà, con foto, grafiche e disegni, i momenti salienti del progetto.

“Da queste istantanee emergono momenti di infinita bellezza” afferma Cecilia Cruciani, presidente dell’associazione Brucaliffo e coordinatrice del progetto “Bellezza che abbiamo ricevuto dalla città, dai bambini e dalle bambine e dalle loro famiglie e che abbiamo, credo, anche restituito. Solo posti in piedi è un progetto innovativo, per come ha saputo unire il pubblico e il privato, per come ha saputo far nascere uno spazio importante come la ludoteca, un vero fiore all’occhiello. Vorrei ringraziare tutte le associazioni e le persone che hanno messo il cuore in questa avventura, il Comune e anche l’Università, che ha svolto un ruolo fondamentale dandoci, con la sua attività di monitoraggio, dei feedback che ci sono stati utilissimi per continuare”.

Come detto, quella di questo fine settimana non sarà una festa di addio. Da luglio, infatti, la ludoteca diventerà a tutti gli effetti un servizio del Comune dell’Aquila.

“Anche nella gestione del lungo percorso politico ed amministrativo che ha portato all’apertura della ludoteca comunale a L’Aquila” dichiara l’assessore alle politiche educative Francesco Cristiano Bignotti “E’ stata dimostrata capacità di programmazione e visione d’insieme poiché questo assessorato è andato ben oltre il ruolo che il Comune aveva all’interno del partenariato: è stato istituito un nuovo servizio comunale tramite una delibera di consiglio ed è stato aperto un nuovo capitolo di bilancio, finanziato con fondi dell’ente, per la gestione del servizio anche dopo la fine del progetto e fino a fine anno. Il servizio di ludoteca comunale, inaugurato il 25 settembre 2021, prevede la gestione da parte delle associazioni partner del progetto per 9 mesi e solo successivamente inizierà la fase di gestione diretta da parte del Comune dell’Aquila, che proseguirà anche negli anni futuri, essendo già stata richiesta una variazione di bilancio per le annualità 2023 e 2024, dove saranno appostate le somme sufficienti. La ludoteca comunale” specifica l’assessore “rientra all’interno di una più vasta gamma di azioni messe in campo per contrastare il fenomeno della povertà educativa come l’istituzione della Consulta Comunale di contrasto alla povertà educativa, il protocollo con l’Università degli studi dell’Aquila, che prevede la realizzazione di uno studio capillare sul territorio e l’aumento dei posti a disposizione per i nidi comunali. La festa che si terrà in questi giorni rappresenta un momento di transizione e non di chiusura di quello che, a tutti gli effetti, è divenuto un servizio di riferimento per i cittadini Aquilani e che non merita di finire all’interno dell’agone politico con futili dichiarazioni.”

image_pdfimage_print

About Post Author